Abruzzo Civico nasce dalla consapevolezza della necessità di un risveglio civico e del coinvolgimento attivo dei cittadini nel dibattito e nell’amministrazione delle città e del territorio abruzzese per promuovere un vero rinnovamento nei contenuti, nelle scelte, nel modo di fare politica. L’obiettivo è quello di far emergere una nuova classe dirigente nella nostra regione che possa dare vita a un autentico progetto riformatore e liberale per il nostro territorio, mettendo al centro i cittadini e le loro attese, il lavoro, le professionalità, la libera iniziativa, l’equità, la meritocrazia.
Attraverso questa riscoperta dell’impegno pubblico vogliamo che l’Abruzzo diventi, per i giovani e i meno giovani, un luogo migliore dove vivere, fare impresa e crescere insieme.
Vogliamo un Abruzzo delle opportunità che valorizzi le idee e il merito e dia a ciascuno la libertà di progettare e costruire il suo futuro, in base alle proprie ambizioni e capacità personali.

Abruzzo Civico intende, quindi, valorizzare tutte le forme di civismo presenti sul territorio e favorire il coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni, dei movimenti e delle forze civiche, anche attraverso la promozione degli strumenti di democrazia partecipata previsti dalla carta costituzionale. Vogliamo che i cittadini tornino a essere considerati non solo elettori, ma soprattutto protagonisti della vita pubblica.
Questi sono i valori che caratterizzano il nostro movimento e ispirano la nostra azione riformatrice per il territorio:

PARTECIPAZIONE. Vogliamo partecipare attivamente alle scelte del territorio e favorire la partecipazione attiva dei cittadini, adoperandoci nella ricerca delle soluzioni, adottando un approccio propositivo, partecipando alla crescita delle città e dei territori con progetti e proposte, evitando sterili polemiche in ambito politico.

TRASPARENZA. Vogliamo favorire e perseguire metodi trasparenti di azione e gestione delle risorse economiche e patrimoniali pubbliche quale antidoto al degrado del sistema politico e amministrativo, stigmatizzando il comportamento di chi trae vantaggi personali approfittando della posizione o carica ricoperta.

GENEROSITA’. Crediamo nella politica come atto di generosità verso la propria comunità , che permette contemporaneamente a chi si mette in gioco una crescita valoriale e di coscienza civile; crediamo in una politica al servizio dei cittadini, attenta ai bisogni delle comunità. Crediamo in una politica che superi gli egoismi e gli interessi personali che sono alla base del clientelismo, del malaffare e della corruzione.

SOSTENIBILITA’. Negli atteggiamenti, nei consumi, nell’approccio verso l’ambiente e verso le risorse pubbliche, la sostenibilità è un valore da mettere al centro sia della vita privata che dell'attività pubblica, per migliorare la qualità della vita di ognuno e preservare le risorse naturali e materiali in genere, consentendo di sfruttarle al meglio e contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e dei beni comuni.

INNOVAZIONE. Non può esserci futuro e progresso senza innovazione. Crediamo nell’innovazione come processo in grado di creare valore, senza rigettare l’esistente, ma con un pensiero proiettato in avanti, in modo differente dall'usuale. Pensiamo che l’innovazione sia necessaria come approccio nella scelta di strumenti e soluzioni per le politiche pubbliche al servizio della comunità.

EQUITA’ E PARI OPPORTUNITA’. Crediamo nell’equità tra generazioni, tra classi sociali, tra persone di sesso diverso e pensiamo che solo con un aperto e democratico confronto e conoscenza reciproca dei valori e dei bisogni tipici della fase della vita che si vive, ogni generazione (e ogni genere) possa svilupparsi. Crediamo nell’equità nell’accesso all’educazione e alla formazione, alle opportunità lavorative e professionali, ai servizi sociali e sanitari. Pensiamo che l’equità e le pari opportunità siano requisiti fondamentali per garantire un pieno e completo sviluppo personale e professionale dei cittadini e per favorire un armonico e corretto sviluppo socio-economico dell’intera comunità.